25 anni

25 anni di Pharmapiù in piena salute, anche grazie a tanto sport

Tagliato un nuovo importante traguardo dall’azienda internazionale tutta abruzzese

 

Pharmapiù spegne 25 candeline e continua ad alimentare la fiamma della passione sportiva supportando lo sviluppo del territorio e lo sport regionale (e non solo).

Si è appena conclusa la settimana di eventi delle FINALL di Lega Pro, di cui Pharmapiù è partner tecnico, e dopo i festeggiamenti all’Adriatico un nuovo importante evento rende protagonista la nota azienda di Città Sant’Angelo.

Si celebra infatti un quarto di secolo dalla fondazione: era il 22 giugno del 1993 quando nasceva a Pescara l’Health company italiana, oggi presente in oltre 20 paesi in tutto il mondo con 4 divisioni tecniche specifiche ed evolute.

“Sembra ieri che, gambe in spalla, giravo l’Italia come rappresentante per Schiapparelli e Boehringer” racconta Gabriele Bankowski, amministratore di Pharmapiù. “Poi grazie alla volontà di costruire qualcosa in proprio, in un piccolo magazzino è nata Pharmapiù: all’inizio solo una scommessa e poi col tempo, insieme al dottor Alby - affermato farmacista di Pescara - è diventata una certezza: oggi viaggio solo per piacere e lascio che siano i miei prodotti a girare il mondo!” E dall’Argentina, sua terra natia in cui va per riabbracciare la famiglia, il fondatore rimarca: “Ma l’azienda è rimasta con i piedi per terra, lavorando con lo stesso spirito di sacrificio di quegli anni... perché solo restando umili, impegnandosi ogni giorno con determinazione nel superare i propri limiti, si arriva lontano.

Che la determinazione non gli manchi lo dice la sua storia personale, oltre che quella aziendale. Ex calciatore, vice presidente del Pescara calcio, patron della storica Renato Curi Angolana, sponsor della squadra di Pallamano Pharmapiù Città S. Angelo. Ma anche dietro la Caldora calcio di Pescara c’è il nome Bankowski, che ama lo sport e l’Abruzzo.

“Crediamo nell’Abruzzo e dall’Abruzzo siamo arrivati in oltre 20 paesi nel mondo con la forza delle idee e della serietà di quel made in Italy capace di dire la sua nel panorama internazionale” ha ribadito il responsabile vendite Barbara Monteleone.

“Con il settore Aid serviamo 4 continenti con dispositivi medici selezionati per migliorare la qualità della vita e la salute delle persone in ogni luogo: in famiglia, sul posto di lavoro, nel tempo libero. Oggi, con 1500 distributori e rappresentanti diretti in Italia e all’estero, possiamo dire di aver conquistato notorietà e, cosa più importante, stima e credibilità nel mondo dei professionisti della salute.”

Numeri importanti che vanno a confermare un’annata d’oro anche per il settore Sport che, dopo le vittorie di Campionato e di Coppa Italia dell’Acqua e Sapone Futsal - di cui è fornitore ufficiale - e la partnership con Lega Pro, oggi vede allargare i propri orizzonti anche grazie al prossimo accordo tra la Scuola di Fisioterapia dell’Università D’Annunzio Chieti Pescara e la Pharmapiù Academy: un dipartimento di formazione avanzata, stage e percorsi tecnico-didattici che qualifica sempre più il territorio abruzzese, sfornando alte professionalità a servizio dello sport e della salute.

Una festa per l'azienda e per il territorio, che attende il giorno del rientro del patron Bankowski, previsto per fine mese, per brindare insieme "alla salute!"